Principi di Compositing con Blender

Il compositing video è un ramo del video editing che negli ultimi anni è diventato praticamente indispensabile nella gestione professionale del video digitale.

Il processo di compositing avviene in post-produzione, in quanto consente di montare e migliorare una intera sequenza tutto in una volta. Con Blender bisogna passare in modalità Node Editor, praticamente combina differenti parti di una scena (es. sfondo, attori, effetti speciali) e li filtra (es. correzione colore).

Node Editor - Blender
Node Editor – Blender

Le sezioni di nodi a disposizione sono i seguenti (dal menu ADD, che è richiamabile anche da tastiera con SHIFT-A):

Input – aggiunge qualcosa al nodo della mappa, ad esempio un’immagine o un valore.

Output – Consente di visualizzare il work in progress in una piccola immagine.

Color – Manipola i colori di un’immagine.

Vector – Manipola le intensità e le riflessioni di un’immagine.

Filter – Permette di elaborare l’immagine per migliorarla e per evidenziare ulteriori dettagli.

Convertor – Separa l’immagine nella composizione, converte i colori o la sequenza in altri formati.

Mattes – Generazione di mascherini per mascherare le aree di un’immagine.

Distort – Modifica la forma dell’immagine.

Group – Definito dall’utente gruppi di nodi.

Layout – Definito dall’utente, crea un’area di lavoro.

Blender Compositing Nodes - Menu Add
Blender Compositing Nodes – Menu Add

Per quanto riguarda il compositing in blender bisogna innanzitutto partire dalla impostazioni di render, che di base riguardano i PASS (caselle da spuntare nel pannello Render —> Layers —> Passes), come ad esempio:

Combined: questo pass riunisce tutti gli elementi presenti nella scena, si tratta di tutte le opzioni sottostanti, uniti in una singola uscita, ad eccezione di quelle opzioni che se indicate singolarmente sono omesse da questo passaggio.

Z: indica la profondità di mappa (z-depth); la distanza di ogni pixel dalla camera.

Vector: Si usa quando direzione e velocità sono in movimento. Usare con Vector Blur.

Normal: Calcola l’illuminazione e la geometria apparente per un’immagine o per cambiare la direzione apparente di luce su un oggetto.

UV: Consente operazioni di texturing anche dopo il rendering. (Vedere nodo UV).

Object Index: Crea maschere per gli oggetti selezionati. (Vedere nodo ID Mask).

Color: Il colore del materiale senza sfumature.

Diffuse: L’ombreggiatura diffusa di materiali.

Specular: luci speculari.

Shadow: Ombre proiettate. Assicurarsi che le ombre siano proiettate dalle luci (positiva o negativa), e ricevuta dai materiali. Per utilizzare questo passo utilizzare il nodo Mix Multiply.

Environment: illuminazione dell’ambiente.

Indirect: L’illuminazione indiretta.

Reflection: Riflessione da specchi e altre superfici riflettenti. Utilizzare con il nodo Mix Add.

Refraction: Rifrazione attraverso colori trasparenti. Utilizzare con il nodo Mix Add.

Blender Compositing Nodes - Render Passes
Blender Compositing Nodes – Render Passes

Supposto che le impostazioni sono già state settate precedentemente passiamo ad analizzare il processo di Compositing.

Aprendo il pannello Render Layers, si può notare che i PASS precedentemente spuntati appaiono tutti in successione, e collegando ad ognuno il Viewer si può vedere singolarmente l’effetto che a questo punto si può controllare indipendentemente dagli altri.

Blender Compositing Nodes - Render Layer
Blender Compositing Nodes – Render Layer

Un comando di fondamentale importanza per il compositing a nodi è quello di poter passare da un nodo all’altro, in blender per eseguire tale azione è necessario premere da tastiera CTRL+SHIFT+CLICK, se per esempio il nodo del Render Layers IMAGE è collegato al Viewer e invece si vuole vedere direttamente l’effetto dell’ AO (Ambient Occlusion), basta andare sul pannello premere da tastiera CTRL+SHIFT+CLICK e arrivare fino al nodo desiderato. Questo comando serve anche a collegare due pannelli vicini.

Blender Compositing Nodes - Ambient Occlusion
Blender Compositing Nodes – Ambient Occlusion

Aggiungendo un nodo di tipo Color—> RGB CURVE, è possibile regolare l’immagine attraverso una curva di Bezier, inoltre cliccando sulle icone C, R, G, B, è possibile controllare ogni singolo colore. Per elimminare un punto sulla Curva, basta selezionarlo e cliccare sull’icona X. Con le curve RGB, si può fare qualcosa come con lo Hue Saturation Value, Bright/Contrast e Invert, ma con un maggiore controllo.

Blender Compositing Nodes - RGB
Blender Compositing Nodes – RGB

Aggiungendo un nodo di tipo Color—> Color Balance, è possibile controllare il colore di un’immagine attraverso due livelli differenti:
– Lift, Gamma, Gain
– Offset, Power, Slope

Il valore Lift, aumenta il valore dei colori scuri, Gamma i mezzitoni e Gain regola le luci.
Il valore dell’Offset, regola il raggio entro cui avviene la regolazione, Power la potenza e Slope, l’inclinazione.

Blender Compositing Nodes - Color Balance
Blender Compositing Nodes – Color Balance

Aggiungendo un nodo di tipo Color—> MIX, è possibile controllare l’effetto in diciotto modi differenti combinando due immagini in due ingressi differenti. Da ricordare, quando si utilizza questo nodo la presa superiore è quella che corrisponde al background (che sta dietro) e la presa inferiore è quella del foreground (che sta davati).

– Mix: Il pixel di sfondo è coperto dal piano utilizzando i valori alfa.

– Add: I pixel vengono sommati. Fac controlla gran parte della seconda presa, da un risultato brillante. L’opposto di questo nodo è il “Subtract”.

– Multiply: il risultato dell’effetto applicato all’immagine è più scura. L’opposto di questo nodo lo “Screen”.

– Subtract: I pixel sono sottratti l’uno dall’altro. Dà un risultato scuro. L’opposto di questo nodo è l’ “Add”.

– Screen: Entrambi i valori di pixel vengono invertiti e moltiplicati per l’altro, il risultato viene nuovamente invertito. Questo restituisce un risultato più brillante. L’opposto di questo nodo è il “Multiply”.

– Divide: Il pixel di sfondo (presa in alto) viene diviso per il secondo: se questo è bianco (valore uguale a 1) il primo non viene modificato; se il secondo è più scuro il risultato è più brillante.

– Difference: Entrambi i pixel vengono sottratti l’uno dall’altro. Così il risultato mostra la distanza tra i due parametri, nero per i colori uguali, bianco per i colori opposti.

Darken: Entrambi i pixel, sono confrontati tra loro e viene presa la parte più scura. Il risultato che si ottiene è scuro.

– Lighten: Entrambi i parametri, bianchi e scuri sono confrontati tra loro e viene presa la parte più chiara. Il risultato è chiaro.

– Overly: Combinazione di Multiply e Screen, il risultato dipende dal colore di base.

– Dodge: Illumina l’immagine collegata all’altra presa . Il risultato è quello che certe zone dell’immagine sono più chiare. Utilizzare il Fac per controllare quanto il gradiente influenza la presa.

– Burn: Scurisce in base al gradiente collegato all’altra presa. Il risultato è quello che certe zone dell’immagine sono più scure, in quanto l’immagine viene bruciato.

– Hue: I valori RGB (Red,Green,Blue) di entrambi i pixel vengono convertiti in valori HSV (Hue,Saturation,Value). La tonalità di due pixel sono miscelati, e il valore di saturazione e dell’immagine di base viene combinata con la tonalità miscelato e riconvertito RGB.

– Saturation: I valori RGB di entrambi i pixel vengono convertiti in valori HSV. La saturazione di due pixel sono miscelati, e la tonalità e valore dell’immagine di base viene combinata con la saturazione, miscelato e riconvertito in RGB.

– Value: I valori RGB di entrambi i pixel vengono convertiti in valori HSV. I valori di entrambi i pixel si fondono, e la tonalità e la saturazione dell’immagine di base si combina con il valore miscelato e riconvertito in RGB.

– Color: Aggiunge un colore a un pixel, tingendo il tutto insieme con il colore.

– Soft light e Linear light: Queste patch implementano l’algoritmo per la miscelazione e metodo di fusione.

Blender Compositing Nodes - Mix
Blender Compositing Nodes – Mix

Aggiungendo un nodo di tipo Vector—> NORMAL,si genera un vettore normal e un prodotto scalare. Fare clic e trascinare sulla sfera per impostare la direzione della normale. Questo nodo può essere utilizzato per inserire un nuovo vettore normal nella miscela.

Blender Compositing Nodes - Normal
Blender Compositing Nodes – Normal

Per esempio può essere utilizzato con un nodo di tipo Mix (multiply).

Blender Compositing Nodes - Mix e Normal
Blender Compositing Nodes – Mix e Normal

Altro esempio di Combinazione.

Blender Compositing Nodes - Mix e Normal
Blender Compositing Nodes – Mix e Normal

I nodi possono essere combinati all’infinito.

Blender Compositng Nodes - Mix e Normal
Blender Compositng Nodes – Mix e Normal
Blender Compositng Nodes - Mix e Normal
Blender Compositng Nodes – Mix e Normal

Aggiungendo un nodo di tipo Filter—> FILTER (poi si sceglie dal menu a tendina il tipo di effetto desiderato), questo nodo implementa vari filtri di ottimizzazione delle immagini. I filtri a disposizione sono:

Soften – sfoca leggermente l’immagine.

Sharpen – Aumenta il contrasto, in particolare sui bordi

Laplace – Ammorbidisce intorno ai bordi

Sobel – Crea una immagine negativa che evidenzia i bordi

Prewitt – cerca di imitare l’effetto Sobel in modo migliore.

Kirsch – Migliora sul lavoro svolto da questi altri due tipi, dando una fusione migliore al bordo.

Shadow – Esegue un rilievo della mappa con oscuramento bordi esterni.

Blender Compositng Nodes - Filter Sharpen
Blender Compositng Nodes – Filter Sharpen

Altro esempio per combinazioni di nodi.

Blender Compositng Nodes - Combinazione Nodi
Blender Compositng Nodes – Combinazione Nodi

Infine per eliminare le curve sulle giunture dei nodi basta andare nel menu file —> User Preferences —> Themes —> Node Editor —> Noodle Curving (impostare a zero).
Per rendere effettiva la modifica cliccare su Save as Defeault, se si vuole tenere solo per la sessione attuale basta chiudere la finestra. In questa finestra si possono impostare anche altre personalizzazioni dei vari box dei nodi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...